personae

con Barbara Riebolge
regia Barbara Riebolge
drammaturgia Nicola Cecconi
ambiente sonoro Lorenzo Tomio
riprese e video editing Andrea Tich
creazione e produzione Ailuros (2012)
Premio miglior performer al Festival Teatri Riflessi 2012 di Catania

«Si può restare immobili. Si può smettere di parlare. Così non si mente. Si può fuggire, ci si può chiudere in se stessi. Allora non si deve recitare una parte, mostrare un volto, fare dei gesti falsi». Dal film “Persona” di Ingmar Bergman.

personae barbara riebolge

Il tema del doppio, della finzione, del limite tra vita e teatro per cui Bergman fu celebre, ha liberamente ispirato Ailuros. Le preoccupazioni, i dilemmi, le aspirazioni di una donna focalizzano la scissione del soggetto, costretto a indossare maschere adatte al ruolo dettato dalle circostanze, fino a smarrire la propria identità. Anche finzione scenica e video si mescolano: la stanza mentale della protagonista acquista una dimensione visiva, percorsa dalla ritmica di un dialogo modulato tra voce, silenzio e suono.

barbara riebolge personae

Lo spettacolo si sviluppa da uno studio che nasce in piccole gallerie d’arte per pubblici di numero ridotto.
Nel 2012 Barbara Riebolge vince il Premio miglior performer al Festival Teatri Riflessi di Catania con “Studio su Persona”, riduzione di 15 minuti di “Personae”.